credito IVA

Credito Iva, quali opzioni

Con la chiusura della contabilità IVA anno 2018 l’azienda può trovarsi nella condizione di dover pagare IVA (e deve provvedere entro il prossimo 16/03/2019) oppure può aver maturato un credito IVA che può essere destinato alle seguenti finalità:

  1. Utilizzo del credito in diminuzione dei futuri pagamenti imposta IVA
  2. Compensazione del credito con altri tributi pagati con modello F24
  3. Richiedere il rimborso del credito IVA all’Agenzia delle entrate

La compensazione del credito IVA non è sottoposta a condizioni fino a €5.000; per importi superiori è ammessa solo 10 giorni dopo l’invio telematico della dichiarazione IVA e solo se  sulla stessa viene apposto il visto di conformità.

Nel caso in cui si chieda il rimborso IVA deve essere fatta specifica richiesta all’Agenzia delle entrate che, una volta esaminata la documentazione richiesta,  liquiderà il credito entro 60 giorni.