cava di gozzone

Cava del Gozzone bocciata dal Tar. Il comitato: “Un ringraziamento a Coldiretti”

Il Tar della Toscana nelle scorse settimane si è pronunciato nei confronti della previsione di una cava di argilla in località Gozzone, tra Castelnuovo della M.dia e Gabbro nel Comune di Rosignano Marittimo, accogliendo in pieno le ragioni del Comitato “CSSTO per il Parco Culturale di Camaiano” e stabilendo che la Provincia di Livorno debba eliminare tale scelta dal Piano Cave approvato il 10 giugno 2014.

Il presidente del Comitato Ferdinando Vastano ha scritto una lettera aperta al presidente di Coldiretti Livorno per ringraziare dell’impegno profuso per questa causa. La pubblichiamo di seguito.

Alla Coldiretti Livorno
egr. sig. Simone Ferri Graziani, Presidente
Alcuni giorni orsono il TAR Toscana si è pronunciato nel ricorso presentato da questo Comitato “CSSTO per il Parco Culturale di Camaiano” contro la previsione localizzativa della cava di argilla in località Gozzone, ubicata nella vallata tra le frazioni di Gabbro e Castelnuovo della Misericordia in Comune di Rosignano Marittimo.

La sentenza ha accolto in pieno le ragioni del Comitato stabilendo che la Provincia di Livorno debba eliminare tale scelta dal Piano Cave approvato il 10 giugno 2014. Questa sentenza ha probabilmente messo la parola fine nei confronti di questa vicenda, dato che altri elementi concorrono a determinarne la definitiva archiviazione: il parere della Conferenza paritetica interistituzionale, la procedura nel frattempo avviata dalla Provincia di Livorno nel 2017 per eliminare il Gozzone dal PAERP, l’approvando Piano Cave regionale che non prevede il Gozzone come prescrizione localizzativa.

Nell’esprimere la nostra più profonda soddisfazione per la grande vittoria raggiunta – che ha salvato un’area di rilevante valore ambientale, paesaggistico ed agricolo, nella quale sono stati fatti consistenti investimenti da parte dei privati nell’acquisto e restauro dei casolari esistenti, molti dei quali abbandonati da decenni, nella nascita di
agriturismi e di attività legate al turismo, nel recupero e valorizzazione di importanti insediamenti che hanno segnato da secoli la storia e la vita delle popolazioni della zona – estendiamo a codesta Associazione il nostro più vivo ringraziamento per l’apporto ed il sostegno che ci ha dato in questa vicenda.

Cordiali saluti
Il Presidente
Ferdinando Vastano