campagna amica lega pro

Il buon cibo entra negli stadi con l’accordo Lega Pro e Campagna Amica. Pontedera apripista dell’iniziativa

«Siamo felici di aver contribuito, nel nostro piccolo, all’evoluzione di questa iniziativa che porterà il buon cibo negli stadi». Coldiretti Pisa plaude all’accordo fra Lega Pro e Campagna Amica per la valorizzazione fra tifosi e calciatori delle migliori produzioni agroalimentari del territorio a chilometro zero. «Abbiamo sperimentato qui a Pontedera la presenza ristoratrice dei prodotti di Campagna Amica durante le partite, per la pausa tra un tempo e l’altro. Ora questa iniziativa potrà estendersi a livello nazionale e ne siamo molto felici».

L’intesa firmata a Firenze dal Presidente di Coldiretti Ettore Prandini e dal Presidente di Lega Pro Francesco Ghirelli, alla presenza del Presidente della FIFA Gianni Infantino e del Presidente della FIGC Gabriele Gravina, prevede una collaborazione su un ampio progetto legato alla sana e corretta alimentazione nello sport rivolto ai bambini, ai ragazzi e a tutti gli appassionati di calcio che frequentano gli stadi.

Negli stadi non più solo hot dog e noccioline, patatine e popcorn ma anche – sottolinea la Coldiretti – prodotti tipici del territorio, dai salumi ai formaggi dal pane alla frutta e alla verdura di stagione. «L’obiettivo – spiega il presidente di Coldiretti Toscana Fabrizio Filippi – è orientare i consumatori verso scelte alimentari corrette e sicure, nel rispetto della stagionalità con prodotti 100% Made in Italy della rete di Campagna Amica che garantisce l’identità, l’origine e la tracciabilità di tutta la filiera dal campo alla tavola».

L’accordo prevede la presenza negli stadi, in occasione delle partite organizzate dalla Lega Pro, di oasi del gusto degli agricoltori di Coldiretti, degli agrichef di Campagna Amica con i propri prodotti durante eventi o manifestazioni, e il coinvolgimento della Lega Pro nei percorsi di approfondimento sui temi della legalità e nel progetto «Educazione alla Campagna Amica» nelle scuole italiane.