sviluppo rurale

Sviluppo rurale, 18 milioni di euro dalla Regione per i neo-agricoltori

Un intervento da 18 milioni di euro per sostenere i giovani che vogliano dar vita a un’impresa agricola. È questo il contenuto del nuovo “pacchetto -giovani”, che rientra nel progetto regionale “GiovaniSì”, varato dalla giunta regionale nell’ambito del programma di sviluppo rurale 2014-2020.

Destinata a persone fra i 18 e i 40 anni, la misura consentirà ai beneficiari di ottenere un premio di primo insediamento pari a 30.000 euro (40.000 in zone montane) e di accedere a varie misure del Psr ottenendo contributi pari al 50% (60% nelle zone montane) sugli investimenti effettuati per l’ammodernamento delle strutture e delle dotazioni aziendali e per la diversificazione.

Sarà possibile presentare domanda dal 3 febbraio al 16 marzo 2020

Il bando 2020

Per poter accedere al bando, i giovani agricoltori che si insediano per la prima volta in una azienda agricola, in forma singola (ditta individuale) o associata (società di persone, società di capitale e cooperative agricole di conduzione), al momento della presentazione della domanda di aiuto devono:

  • avere un’età compresa tra i 18 anni (compiuti) ed i 40 anni (41 non compiuti);
  • aver preso per la prima volta la partita IVA come azienda agricola (individuale, società, cooperativa) nei 24 mesi precedenti alla presentazione della domanda di aiuto;
  • presentare un Piano di Sviluppo aziendale;
  • possedere o impegnarsi a conseguire adeguate qualifiche e competenze professionali;  
  • impegnarsi a diventare IAP (imprenditore agricolo professionale) entro la data di conclusione del piano aziendale;
  • diventare “agricoltori attivi” (art. 9 Reg. UE 1307/13) entro 18 mesi dalla data di sottoscrizione del contratto per l’assegnazione dei contributi e comunque non oltre la conclusione del Piano di sviluppo Aziendale qualora questa sia precedente al suddetto termine;
  • insediarsi in un’azienda agricola che al momento della presentazione della domanda di aiuto ha la potenzialità di raggiungere una dimensione espressa in termini di Standard Output (SO) non inferiore a 13.000 euro e non superiore a 190.000 euro. Nel caso di pluralità di insediamenti nella stessa azienda le soglie minima e massima sono da considerarsi riferite ad ogni singolo giovane beneficiario.

Tutte le informazioni sono reperibili al seguente link: https://www.regione.toscana.it/-/pacchetto-giovani-agricoltori-2019-aiuti-per-l-avviamento-di-impresa