Val di Cornia

Il lavoro agricolo in Val di Cornia, quali sfide e opportunità per il 2020?

Un incontro per le aziende agricole a Venturina

Coldiretti Livorno promuove un incontro con le aziende del territorio della Val di Cornia sui temi del lavoro agricolo. Il 2020 si è aperto come un anno ricco di sfide e opportunità. Le recenti denunce pubbliche su episodi di irregolarità nel lavoro agricolo hanno scosso le tante aziende che rifiutano l’accusa di sfruttatori, e che al contrario, ritengono che la cultura dell’accoglienza e della legalità debbano essere patrimonio di tutta la filiera.

Ad aprire l’incontro – pensato per fornire alle aziende gli strumenti per affrontare alcuni dei problemi più comuni nei rapporti fra lavoratori dipendenti e imprese – ci sarà il direttore di Coldiretti Pisa e Coldiretti Livorno Francesco Ciarrocchi. Si parlerà di sportello legale, aperto lo scorso anno con la collaborazione dell’Avv. Claudia Bacci, e di strumenti normativi che regolano il lavoro agricolo, che verranno illustrati da Romano Magrini, Capo Servizio Contrattazione Relazioni Sindacali Conf. Naz. Coldiretti.

In queste terre i proprietari spesso lavorano nei campi a fianco con i dipendenti e non accettano che superficiali etichette di “capolarato” possano compromettere la reputazione di un intero territorio. D’altra parte quanto è successo impone di intervenire con forza in supporto delle aziende, e quindi dei lavoratori, per ribadire che siamo per la legalità e per il rafforzamento dei percorsi virtuosi delle imprese.

L’incontro promosso a Venturina è pensato quindi per promuovere la conoscenza del quadro normativo, per offrire una migliore consulenza alle imprese, e per rendere più agevole l’uso degli strumenti a disposizione delle imprese per la corretta gestione delle relazioni sindacali. A chiudere l’appuntamento ci sarà Simone Ferri Graziani, Presidente di Coldiretti Livorno.